giovedì 29 maggio 2014

2CELLOS - Welcome To The Jungle!

2 Cellos 30 e31 Maggio al Teatro Rossetti unica data Italiana !

La cosa più emozionante vista dal vivo dai tempi del concerto londinese di Jimi Hendrix al Marquee Club negli anni Sessanta” così il grande Elton John ha definito i 2 Cellos, il duo di violoncellisti sloveno-croato che ha voluto nel suo ultimo tour mondiale, conclusosi poche settimane fa in Europa dopo aver attraversato in lungo e in largo gli Stati Uniti.
I 2 Cellos che a marzo saranno in tournée in Giappone nelle principali hall di Tokyo, Osaka, Sapporo, Sendai, Nagoya, Fdukuoka e Hiroshima arrivano venerdì 30 maggio 2014 approderanno al Politeama Rossetti di Trieste per la loro unica data italiana!
Il loro successo nasce dalla rete, grazie al loro talento e alla capacità di reinterpretare con il solo violoncello i più grandi successi della storia del rock e del pop in maniera originale e altamente spettacolare.
I 2Cellos sono Luka Šulić e Stjepan Hauser. 
Provenienti entrambi dal panorama musicale classico, nel 2011 formano il duo arrangiando brani di musica contemporanea in chiave moderna, utilizzando solamente i loro due violoncelli per le esecuzioni.
Nel gennaio dello stesso anno pubblicano un video musicale su YouTube, in cui eseguono il brano di Michael Jackson “Smooth Criminal”, diventando un vero e proprio fenomeno del web (oltre 3 milioni di views su YouTube solo nella prima settimana).
La loro incredibile bravura colpisce addirittura Sir Elton John che, oltre a dichiarare pubblicamente il suo apprezzamento ,ha coinvolto i due giovani artisti in diversi importanti progetti come il suo ultimo tour mondiale e ha cantato “Oh well” dei Fleetwood Mac nell’ultimo disco del duo.
Dello stesso avviso anche Zucchero Fornaciari, che impressionato dal loro talento  ha realizzato assieme “Il Libro dell’amore – The Book of Love” dei Magnetic Fields e diventata famosa grazie a Peter Gabriel.
Nell’ultimo disco, “In2ition”, dei 2 Cellos uscito lo scorso anno per Sony Music, sono spuntate altre collaborazione eccellenti: l’eroe delle sei corde Steve Vai nella rivisitazione di “Highway to Hell” degli AC/DC, in “Clocks” dei Coldplay la star cinese del pianoforte Lang Lang, che nei giorni scorsi in occasione del capodanno cinese ha suonato con il duo sloveno-croato davanti a 950 milioni di telespettatori e l’attrice Naya Rivera in “Supermassive Black Hole” dei Muse.

See more at: http://www.ilrossetti.it/scheda_concerti


lunedì 26 maggio 2014

Le Storiche Stazioni

Un tempo vitale centro commerciale e marittimo, oggi Trieste ha perso buona parte della sua importanza.
A ricordarci gli antichi splendori rimangono le storiche stazioni, considerate minori, spesso abbandonate e sconosciute ai più.
La più nota è certamente quella di Trieste Campo Marzio, sede del Museo Ferroviario. Qui sono conservati antichi locomotori e carrozze, buona parte dei quali risalenti alle prime decadi del '900.
Adiacente alla stazione, in disuso, si trova il piazzale di Campo Marzio Smistamento, da dove si dipartono i raccordi che portano i convogli mercantili in Porto Nuovo.
Uno degli scali merci molto attivi fino a non molti anni fa era lo scalo di Prosecco (Prosek postaja), che non presenta peculiarità artistico costruttive di alcun tipo: fino alla caduta della ex-Jugoslavia rappresentava uno dei maggiori centri di transito dei carri bestiame durante la loro agonizzante marcia dei viaggi della morte. Oggi si trova in uno stato di completo abbandono.
Altre sono invece le stazioni di valore storico-artistico.
Senza voler con questo stilare una classifica di "merito", ricordiamo in primis la caratteristica Stazione di Miramare: appositamente costruita per servire l'omonimo castello fatto edificare da Massimiliano d'Asburgo, oggi viene scarsamente utilizzata e, per lo più, dagli studiosi che lavorano presso il Centro di Fisica Teorica, situato nelle immediate vicinanze.
Conservano la struttura architettonica originale anche la Stazione di Rozzol/Montebello, oggi in disuso ma che presenta ancora l'aspetto asburgico, comprese le tabelle scritte sia in italiano che in tedesco, tanto che l'impressione che se ne ricava è quella di aver fatto un salto indietro nel tempo, e la Stazione di Aurisina.
Sebbene meno affascinante della precedente, anch'essa ha mantenuto l'aspetto ottocentesco; le sue dimensioni, rimaste immutate, fanno capire al visitatore quale importanza rivestisse ai tempi del dominio austriaco: fungeva allora da stazione di coincidenza per tutti i treni principali che qui venivano diretti o verso Trieste o verso il Regno d'Italia.
Tra questi treni va sicuramente ricordato l'ormai leggendario Simplon Orient Express.
Si segnala inoltre che sul piazzale esterno della stazione di Aurisina è ancor'oggi visibile una scheggia della granata italiana che, nel 1917, distrusse un'ala dell'edificio.
Va ricordata ancora, prima di concludere, la Stazione di Villa Opicina la quale, seppur di scarso valore architettonico, viene qui citata per essere stata uno degli svincoli della storica Ferrovia "Meridionale" che, a partire dal 1857, collegava Vienna, Lubiana e Trieste.
Alcuni dei tratti di linea che collegano le stazioni sopra citate sono al giorno d'oggi percorsi esclusivamente da pochi treni merci.
L'opportunità di percorrerli (sono anche molto panoramici) è data ai viaggiatori solo in occasioni particolari, quando vengono cioè organizzate iniziative a bordo dei "treni storici".
   Dal web



sabato 24 maggio 2014

Dove andare a correre ...una piccola guida

Una piccola guida ai luoghi per correre

La Vecchia Ferrovia

Partite da Draga Sant’Elia (lasciate l’automobile nei pressi della locanda Mario) e, dopo aver aggirato le vecchie case, seguite il percorso, meravigliosamente panoramico, che prosegue a mezza via lungo la Val Rosandra.
Trattandosi di un vecchio tracciato ferroviario di recente adibito a pista ciclabile, il terreno è abbastanza regolare, in pietrisco frammentato.
Lungo il percorso vi sono due gallerie, tra le quali si incontra, all’incrocio con l’asfaltata che scende a Bottazzo, il vecchio casello.
Il percorso è particolarmente piacevole in settimana, quando è poco frequentato ed è gradevole anche nella stagione fredda.
Lo si sconsiglia invece durante il fine settimana quando è ingombro di famigliole in “libera uscita” oppure verso il tramonto perché abbastanza isolato e privo di qualsivoglia tipo di illuminazione artificiale.

Il lungomare di Barcola

E’ forse il classico dei classici: 7 km di asfalto tra la strada ed il mare.
Punti a suo favore sono la presenza di panchine, fontanelle, fermate dell’autobus e facilità di parcheggio.
Va benissimo anche per chi ha tempo soltanto alla sera perché tutto il lungomare è perfettamente illuminato dai lampioni.

Il circuito di Basovizza

Forse è il percorso migliore: il tracciato parte poco dietro la chiesa di Basovizza e si snoda nel bosco.
Inoltre il terreno, soffice, rispetta i tendini.
Fresco anche nella stagione estiva, è consigliato a principianti e non, dato che il percorso, della lunghezza di poco più di 5 km, può essere modificato a seconda delle proprie esigenze.

La Napoleonica

Il panorama è bellissimo e vi potete  godere il mare e il Carso.
La lunghezza del tracciato è di circa 6 km. Andando da Prosecco a Opicina si procede in leggera salita.
Per chi è più allenato è possibile seguire un tracciato più lungo e faticoso (perché in parte in decisa salita): alla fine della Napoleonica, dalla parte di Prosecco, si prende la strada che porta al piazzale di Monte Grisa, si prosegue quindi per la “Via Crucis” per concludere quindi sbucando a Campo Romano da cui si ritorna all’Obelisco lungo la Napoleonica originaria.
Molto frequentato al tramonto, si sconsiglia nei fine settimana a causa dell’eccessivo affollamento e nelle giornate particolarmente afose (il sentiero rimane esposto al sole per tutta la giornata).

Uno dei Cento buoni motivi per amare l'Italia


Motivo n°16

Perché Trieste è il sud del nord, il nord del sud, l’est dell’ovest e l’ovest dell’est

Piazza dell’Unità d’Italia,  Trieste

    dal corriere  della sera

mercoledì 21 maggio 2014

I Punti d'Interesse Vicini



La Traversata Mediterranea

La Traversata Mediterranea si estende da Aurisina alla Val Rosandra, per un totale di circa 30 chilometri, buona parte dei quali prospicienti al mare.
È quindi una passeggiata assolutamente turistica, che, anche nelle singole tappe, regala scorci della città di Trieste e del suo Golfo assolutamente indimenticabili.
Alcuni tratti della traversata sono molto amati dai triestini e decisamente affollati durante la primavera, quando, dopo i lunghi mesi di freddo inverno, il desiderio di stare all’aperto si fa particolarmente sentire.
Tra questi vi sono: il “sentiero Tiziana Weiss” tra Aurisina e Santa Croce (segnavia CAI n°7); la passeggiata nella pineta tra Santa Croce e Prosecco passando per la vedetta Scipio Slataper (segnavia CAI n°6°) oppure passando per l’interno (segnavia CAI n°6); la “Napoleonica” tra Prosecco ed Opicina; la “passeggiata Derin” tra Conconello e Monte Spaccato.
La traversata può tranquillamente essere percorsa nei due sensi, così come può essere suddivisa in comode tappe, del tipo sopra riportato.
È percorribile in tutte le stagioni, anche se si sconsiglia la stagione estiva a causa delle elevate temperature.
La quasi totalità dell’itinerario è adatta anche alle mountain bike.

Per maggiori info www.trieste.com

giovedì 15 maggio 2014

Serena Notte , ♡

Non serve mica gridare per avere piu' attenzione ...
Le stelle stanno in silenzio eppure c'e' chi le osserva per ore !

Serena Notte ... ,♥ Love of Mary Poppins's House

martedì 13 maggio 2014

Come fare a depurarsi all'arrivo dell'estate


Con l'arrivo della bella stagione nasce la voglia  di depurarsi e sgonfiare pancia, fianchi e gambe, eliminare le tossine accumulate durante l'inverno.
La natura ci offre gia' l'opportunita'di farlo in maniera semplice ,  alimentandoci nella maniera corretta.

Spinaci, avocado e banane

sono ottimi per combattere il gonfiore perchè ripristinano il ph dell'organismo mantenendolo in equilibrio. Una tazza di spinaci inoltre contiene circa 839 mg di potassio contro i 539 mg dello stesso quantitativo di banane, contengono anche acqua e fibre che aiutano a mantenere regolato l'intestino e ad assicurare una corretta digestione favorendo l'eliminazione delle tossine e delle scorie.

Ananas, anguria, cetrioli e limone

contengono molta acqua ed il limone in particolare ha un potente effetto sgonfiante e depurativo soprattutto se bevuto al mattino a digiuno sciolto in un bicchiere di acqua tiepida.

L'ananas contiene un enzima chiamato bromelina presente nel succo che aiuta a metabolizzare le proteine ed a combattere efficacemente i problemi intestinali. Per questo consumare ananas favorisce una pancia più sgonfia. Questo frutto viene definito catabolico, nel senso che per digerirlo si consumano più calorie di quelle contenute nel frutto stesso, per cui l'ananas aiuta anche a perdere peso.

Finocchio

non solo ha proprietà carminative, riduce quindi la presenza dei gas nello stomaco combattendo il gonfiore, ma è ricco di fibre che facilitano l'eliminazione delle tossine. Una tisana al finocchio dopo pranzo o cena favorisce la digestione.

Tè verde

efficace antiossidante è molto utile per ridurre la ritenzione idrica ed aiutare la perdita di peso stimolando il metabolismo.

Tra i tanti te' l' infuso a base d'erbe  pratico e veloce  Thermojetics Herbalife
Una Bevanda dalle proprietà tonificanti. Ideale al mattino per un miglior risveglio ed una maggiore energia. Stimola la termogenesi, il metabolismo ed il consumo dei grassi di deposito.

E non  dimenticate di bere tanta acqua e tante tisane non zuccherate per favorire  la giusta idratazione

Per informazione sui prodotti Herbalife  puntodiriferimento6@gmail.com

domenica 11 maggio 2014

URAFIKI ....Amicizia , una testimonianza .

Ecco una  cosa di cui mi piace  parlare : il VOLONTARIATO , tante persone che lavorano solo per uno scopo ...AIUTARE GLI ALTRI  e ne vieni a conoscenza quasi per caso  , senza pubbilicita' .
Solo tanto AMORE  ....e questa e' la testimonianza degli ultimi giorni  che ho ricevuto da Elena e io ve  la voglio far conoscere  e perche' no anche darle una mano.

" Lo scorsa  anno nel periodo di ferie   sono stata   volontaria  per circa due settimane  In Kenya  a Kitangela a dare personalmente una mano  all'associazione  URAFIKI CENTER KITENGELA , si tratta di un dispensario medico  nella zona sud ovest di Nairobi.

URAFIKI  significa AMICIZIA.

Questo centro è'un punto di riferimento  al quale le persono ricevono le attenzioni di cui hanno bisogno sia per cure mediche (scopo principale del centro) che per piccoli aiuti di cibo e vestiti .  Le persone  camminano giorni interni a piedi per venire nel dispensario a farsi visitare.

Glii scopi che si prefigge Urafiki Centre  sono un aiuto di prime cure, prevenzione e igiene profilassi e controllo costante medico per tutti coloro  che accettano di essere seguiti periodicamente, somministrazione di medicinale ed espletamento di alcune analisi.

Vista la meravigliosa esperienza , a novembre io e il mio ragazzo ritorneremo  in missione  per il quarto anno consecutivo. lui  è fisioterapista, io faro' l'educatrice e l'assistente alla poltrona.

Sarebbe bello poter aiutare il centro con delle donazioni che serviranno per l'acquisto di medicinali e attrezzature mediche( stiamo raccogliendo i fondi per l'acquisto di un analilzzatore del sangue)

Siamo alla continua ricerca di volontari che abbiano voglia di darci una mano!!! "

ASS.NE URAFIKI CENTER KITENGELA
5 m lille CODICE FISCALE: 90128660322
VIA MARTIRI DELLA LIBERTA' 7
34134 TRIESTE TS
sito internet: WWW.URAFIKI.IT  (finalmente aggiornato)

iban: IT25  S 03051 02201 000032040007   
     
                                               Grazie Elena della tua testimonianza !!!

                                                                          URAFIKI 
    


sabato 10 maggio 2014

Concerto 12 Maggio di Fisarmonica

Lunedì 12 maggio 2014 - ore 20:30
Casa della Musica - Auditorium
Trieste, via dei Capitelli 3

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili Info: Tel. +39 040 307309

In collaborazione con: Comune di Trieste/Area Cultura - CasaDellaMusica/ScuolaDiMusica55.

Nel concerto del 12 maggio a Trieste Denis Patkovic presenterà la sua particolarissima reinterpretazione delle Variazioni Goldberg di J. S. Bach con la fisarmonica classica, eseguita con grande virtuosismo e unita ad una composizione di Jukka Tiensuu, appositamente creata per il fisarmonicista.

Il fisarmonicista Denis Patkovic



Denis Patkovic, nato a Calw nel Baden-WÃrttemberg da genitori originari della ex Jugoslavia, può essere considerato tra i più grandi fisarmonicisti viventi nell'ambito della musica classica e contemporanea. La sua bravura si notò già all'età di 5 anni, quando tenne il suo primo concerto ufficiale davanti ad un pubblico che rimase colpito dalle sue sorprendenti doti virtuosistiche. Da quel momento in poi, ha seguito un veloce percorso didattico tra le strutture accademiche di scuola europea (WÃrzburg e Helsinki).

Attualmente detiene la cattedra di fisarmonica presso il famoso Senzoku Gakuen College of Music di Tokio e si esibisce regolarmente in tutta Europa, Sudamerica, Nuova Zelanda e Giappone. Incide per l'emittente radiofonica SÃdwestrundfunk insieme alla Deutsche Radiophilharmonie e all'Orchestra Filarmonica di Magonza. È inoltre ospite solista di importanti ensemble dei Filarmonici di Brema, dell'Orchestra Filarmonica di Giessen e dell'Orchestra da Camera del WÃrttemberg di Heilbronn.

Per le sue straordinarie doti di interprete è stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti tra cui quello della Fondazione Culturale Europea come miglior solista; la SÃddeutsche Zeitung ha definito "miglior CD dell'anno" il suo album d'esordio sulle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach. La sua figura artistica viene puntualmente rappresentata presso le più importanti riviste specializzate.
per maggiori informazioni www.trieste.com

giovedì 8 maggio 2014

Work in Progress , ♡

Ti collegheremo con la citta' ! .....e non sara' nemmeno tanto difficile  ,♥ Love of Mary Poppins's House





Ligabue

Ligabue a Trieste il 6 settembre grande concerto allo stadio Rocco .

Luciano Ligabue farà tappa a Trieste, il 6 settembre, allo stadio Rocco, con il suo “Mondovisione Tour - Piccole città 2014”.
Il rocker di Correggio ritorna quindi in regione dopo il clamoroso successo della tappa di Latisana, il 4 aprile scorso, con i duemilaseicento biglietti venduti in un solo giorno.






martedì 6 maggio 2014

Alborosie , Venerdi 16 maggio Borgo Grotta Gigante ,Teatro Tenda

Alberto D'Ascola, meglio conosciuto con gli pseudonimi di Stena, Alborosie (talvolta scritto in Al Borosie) o Puppa Albo (Marsala, 4 luglio 1977), è un cantante, beatmaker e musicista italiano naturalizzato giamaicano, ex leader e fondatore della band Reggae National Tickets, da anni trasferitosi in Giamaica per confrontarsi con la cultura reggae e rastafari.
Una nuova speciale tappa d’avvicinamento a Guča sul Carso, il più importante festival balkan in Italia.
Venerdì 16 maggio l’area di Borgo Grotta Gigante a Trieste si tingerà di red, gold & green per una lunga reggae night con Alborosie, la star italo jamaicana autentico punto di riferimento della musica reggae in tutto il mondo, e 4 crew tra le migliori dell’intera area dell’Alpe Adria (Italia, Slovenia,
Austria e Croazia).
Accompagnato dalla Shengen Clan Band, Alborosie sarà la star della reggae night che vedrà sul palco di Borgo Grotta Gigante anche i modenesi Lion D & Bizzarri SoundHlapci,Pulap Radio Station e la fortissima realtà austriaca degli Sued Massiv Ls. Rebel Elementz.
A chiudere l’intensa nottata i Northern Lights, il più importante sound system del Friuli Venezia Giulia e uno dei primi di tutta Italia.
I biglietti (ingresso unico 20 euro + diritti di prevendita)
saranno in vendita dalle ore 10:00 di martedì 18 marzo nei punti vendita autorizzati e online su Ticketone.it, Vivaticket.it ed Eventim.si.
 per maggiori informazioni :  www.gucanakrasu-gucasulcarso.com



lunedì 5 maggio 2014

Trieste Mini Maker Faire

Sabato 17 Maggio 2014

10:00 — 18:00

ICTP Campus, Miramare, Trieste

Quest'anno il Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam (ICTP) celebrerà i suoi primi 50 anni.

Per dare maggior risalto a questa importante pietra miliare, la Science Dissemination Unit dell’ICTP sta organizzando in collaborazione con Maker Media Inc. e l’Immaginario Scientifico Science Centre la prima Mini Maker Faire di Trieste, Sabato 17 Maggio 2014 nel campus ICTP di Miramare.

Sarà un raduno di “makers” (cioè inventori e altri creativi ed entusiasti della cultura del “fare") che esporranno al pubblico le loro creazioni e condivideranno con tutti le loro idee e invenzioni.

L’ingresso per il pubblico sarà libero, mentre per le scuole in visita e per i makers espositori è richiesta una preventiva registrazione gratuita.

Maker Faire è un movimento globale che vuole ispirare, educare e intrattenere le persone curiose e creative di ogni età.

La Mini Maker Faire di Trieste radunerà e farà scoprire makers, inventori, artigiani, scienziati e artisti provenienti da Triveneto, Slovenia, Croazia, Austria e oltre.
Nel mostrare i progetti da loro realizzati, gli espositori condivideranno con il pubblico la loro passione per il "fare” e coinvolgeranno tutti i visitatori in questo slancio creativo.
Una speciale attenzione sarà riservata a idee e progetti di interesse didattico o indirizzati ai paesi in via di sviluppo.
Individui, gruppi, scuole e organizzazioni interessate a mostrare le loro creazioni in un proprio spazio espositivo sono incoraggiati a registrarsi gratuitamente.

Aggiornamenti e ulteriori dettagli sull’evento saranno pubblicati sul sito web: www.makerfairetrieste.it

Trieste Mini Maker Faire è un evento organizzato indipendentemente dietro licenza diretta di Maker Media, Inc.

Cos'e' la  Maker Faire ?

Maker Faire è il più grande spettacolo di “Mostra e Dimostra”

—un evento aperto alle famiglie che propone novità, creatività e inventiva, oltre che una celebrazione del movimento dei makers.
Un’occasione dove gli inventori mostrano le loro opere e condividono ciò che hanno imparato.
I makers sono persone che spaziano dagli entusiasti della tecnologia ai costruttori artigianali, dagli hobbisti agli scienziati a chi inventa qualcosa in cantina, persone di tutte le età e formazione.
Lo scopo di una Maker Faire è intrattenere, informare, connettere le persone e far crescere la comunità.

La prima Maker Faire si è svolta a San Mateo in California e nel 2013 ha celebrato la sua ottava edizione annuale con oltre 900 makers e 120 mila visitatori.

La World Maker Faire di New York, l’altro evento principale, è cresciuta in quattro anni a più di 600 makers e 75 mila visitatori.

Detroit, Kansas City, Roma, Oslo, Tokyo, Newcastle e Shenzhen ospiteranno nel 2014 delle fiere a tema (più di 200 makers), e un centinaio di Mini Maker Faire organizzate localmente dalle comunità di makers si svolgeranno nel 2014 negli Stati Uniti e nel mondo —compresa questa di Trieste.

domenica 4 maggio 2014

Giro d'Italia

Una tappa da 100mila spettatori lungo il percorso, quattro ore e mezza di diretta televisiva, milioni di contatti internazionali.
Per Trieste,  sara' una grande pubblicita'
Sarà questo l’ultima tappa del prossimo Giro d’Italia di ciclismo, quella che il 31 maggio 2014 con partenza da Gemona del Friuli e arrivo davanti a piazza dell’Unità d’Italia assegnerà definitivamente la maglia rosa.

venerdì 2 maggio 2014

John Legend - All of Me

Mary Poppins ....Lady Mary

Visita Trieste a bordo dei bus turistici


Trieste è una città particolare che affascina e che non manca di sorprendere il visitatore grazie alla sua storia ed alla sua posizione geografica che la vede distesa sul lembo estremo del mare adriatico.
City Sightseeing con il suo bus turistico vi accompagnerà a conoscere la città partendo dal mare accanto a Piazza dell'Unità d'Italia, una piazza tra le più grandi d'Europa aperta sul mare, e vi farà ammirare la “Tergestum” romana con i resti del suo antico teatro ed il Castello di San Giusto.
Durante tutto il percorso avrete quasi sempre il mare al vostro fianco ed arriverete sino allo splendido castello di Miramare, uno dei simboli di Trieste, la cui storia è legata alle vite dell'arciduca Massimiliano d'Asburgo e Carlotta del Belgio.
Passando per il centro potrete visitare diverse dimore ottocentesche come Villa Sartorio e Palazzo Revoltella che splendidamente rappresentano i fasti di una città che in quel secolo ha visto un'altissima espressione artistica, culturale ed economica.
Attraversando il centro con City Sightseeing coglierete la multireligiosità di Trieste nei numerosi templi e chiese che rappresentano quasi tutte le religioni esistenti e potrete visitare i famosi caffè storici, simboli e spesso fulcro di quell'iredentismo che portò Trieste dall'Austria all'Italia.
Per maggiori info : www.trieste.city-sightseeing.it


Rent a Bike al Knulp

Presso il bar / libreria Knulp e' possibile noleggiare una bicicletta.
A disposizione per il noleggio ci sono 4 citybike
Via Madonna del mare n°7
RENT A BIKE 1 DAY: € 12 1 HOUR: € 2,50
Per prenotarla  o info : 040 300021
Sito web : www.Knulp.org



Mappa google 

giovedì 1 maggio 2014

Pearl Jam - Sirens (+playlist)

I Pearl Jam a Trieste il 22 giugno !

Pearl Jam... sono un gruppo grunge/alternative rock formatosi a Seattle, Washington, nel 1990. Sono stati tra i gruppi statunitensi più famosi negli anni novanta;[ vendendo oltre 60 milioni di copie di cui 30 milioni soltanto negli Stati Uniti.
Nonostante il loro stile differisca molto da gruppi quali i Nirvana e gli Alice in Chains, caratterizzati rispettivamente da profonde influenze punk e metal, hanno creato una di quelle che sono considerate le tre vie del grunge, insieme alle due precedenti, più affine al rock classico degli anni settanta.
Secondo la rivista Rolling Stone, il gruppo «spese la maggior parte degli anni novanta ad allontanare la propria fama» per via del loro atteggiamento anti-commerciale.
Tuttora in piena attività, il gruppo raccoglie consensi di critica e di pubblico, continuando a influenzare numerosi gruppi rock contemporanei.


Il Tour Europero passa per Trieste il 22 giugno